VIRTUAL MACHINE A RISCHIO CIBERATTACK

E’ stata scoperta una nuova tecnica di attacco con target le Virtual Machine (VM) che usano la tecnologia Secure Encrypted Virtualization (SEV) di AMD.

Questa tecnica permette a Criminal Hacker di recuperare i dati di memoria in plaintext dalle guest VM. La tecnologia SEV di AMD è fornita con la linea di processori EPYC, crittografa la memoria di ogni VM in modo che solo il guest  possa accedere ai dati

La nuova tecnica di attacco sfrutta la mancanza della protezione dell’integrità della crittografia, consentendo a un hypervisor di estrarre l’intero contenuto della memoria principale in testo dalla Virtual Machine.

Maggiori dettagli su https://lnkd.in/djKByhq

 

www.swascan.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...